Home > Recensioni > Pornoriviste: Le Funebri Pompe
  • Pornoriviste: Le Funebri Pompe

    Pornoriviste

    Data di uscita: 27-03-2012

    Loudvision:
    Lettori:

Allegre pompe funebri

Chi a 15 anni non ascoltava i Pornoriviste? Ve li ricordate?
Eccoli con un nuovo album, “Le Funebri Pompe”, e una nuova formazione: Daniele Marceca, chitarrista, è stato sostituito da Marco Deregibus, che di energia alla sei-corde ne ha da vendere.

Cambiamenti di line-up a parte, lo spirito della band rimane lo stesso: scatenato punk da accordi uguali in tutti i brani, batteria che picchia sulle medio-alte e una voce chiara su testi che non lasciano nulla all’ immaginazione.

Nonostante i due anni di riposo il gruppo rimane inconfondibile con tredici brani brevi e calorosi.

Ottavo album per una band sulle scene dal lontano 1994 con un punk orecchiabile, capace sì di lanciare buoni spunti di riflessione ma privo di una vera profondità di analisi. Che dire: ascolarlo una volta va bene, ascoltarlo una seconda per farlo sentire ad un amico ok…ma poi? Si archivia tra i CD da regalare al prossimo compleanno a quel finto punk del tuo amico.

Pro

Contro

Scroll To Top