Home > Rubriche > Sipario > Progetto Chinaski: a teatro con Stefano Benni

Progetto Chinaski: a teatro con Stefano Benni

Continua l’appuntamento con il Progetto Chinaski, festival itinerante di musica e arte. La nuova tappa si svolge domenica 23 marzo e vede un cambio di location. Infatti nell’ottica di coinvolgere il più possibile il territorio tra Bergamo e Brescia, la nuova data va in scena al cineteatro l’Isola di Villongo. Ad animare la serata ci pensa Stefano Benni, autore, scrittore, drammaturgo e poeta. 

Giornata strana quella di domenica. Gita fuori porta sulle montagne bergamasche, con pioggia a secchi e principio di nevicate. Per raggiungere Villongo, il navigatore ci guida verso la parte alta del lago d’Iseo e passiamo attraverso paesini bellissimi come Riva di Solto e Tavernola. Il lago ingrossato dalle ultime piogge è una presenza oscura alla sinistra della strada e in alcuni punti raggiunge quasi il ciglio della carreggiata.

Finalmente raggiungiamo il teatro di Villongo e abbiamo il piacere di vedere che è molta la gente accorsa, nonostante il tempo da lupi. Stefano Benni è stato uno dei più grandi autori italiani, ricordando per esempio “Bar Sport” e “Il Bar Sotto Il Mare “. Ha inoltre collaborato con attori del calibro di Dario Fo e Beppe Grillo, di cui ha anche condiviso le idee politiche.

Il tema portante della serata è quello dell’Amore e lo scrittore sceglie cinque racconti dalla sua produzione, che mostrano altrettante sfumature differenti di questo sentimento. Ad accompagnarlo nell’interpretazione dei racconti, c’è una bravissima attrice di nome Dacia D’Acunto. I due duettano tra di loro, animando ed entrando nei personaggi della storia, dando prova di grande capacità d’immedesimazione. Si dischiude davanti a noi tutto l’universo di Benni, a volte ironico e spassionato, a volte riflessivo e critico verso la società attuale. 
Quando racconta la storia di Pronto Soccorso e Beauty Case, sembra quasi di averli davanti a noi questi due adolescenti. Le parole prendono forma come fumetti. Si sente il rumore della moto di Pronto oppure sembra di essere li in piazzetta, mentre Beauty accavalla le gambe. Il temibile vigile Joe Blocchetto mette davvero paura e il pensiero per un attimo corre alla propria macchina, parcheggiata chissà dove.

La prima storia invece è una critica alle coppie moderne e alla superficialità dei rapporti. I due fanno il conto delle rispettive corna e l’unica cosa che li tiene ancora uniti è la condivisione dei beni terreni.
Le vicende amorose degli abitanti dell’isola di San Lorenzo s’intrecciano e si scontrano con un Destino burlone e con la potente divinità “Amikinont’amanonamikit’ama”, che trascina i personaggi in una ruota d’amore non corrisposto. I personaggi sono così dettagliati, che sono davvero reali.

Alla fine dello spettacolo Benni concede il bis per il suo pubblico e legge ancora due poesie. Prima di chiudere la serata, ringrazia tutti i presenti per il tanto calore ricevuto e gli scappa anche una battuta di attualità politica, quando si lascia sfuggire un “Oh Matteo, impara!”

Le prossime date del Progetto Chinaski le trovate qui sotto e si terranno nello splendido centro storico di Sarnico:

Venerdì 4 aprile: “Parole Cantate – un ricordo di Lucio Dalla”
Sabato 5 aprile: “La Scatola Con Gli Insetti” con Enrico Ghedi e altri ospiti
Domenica 6 aprile: “Tim Burton Show” con The Spleen Orchestra

Scroll To Top