Home > Rubriche > Compilation > Proprio un bel localino!

Proprio un bel localino!

La fine di agosto si avvicina, il che significa che è praticamente inverno. Quindi riponete nell’armadio costumi da bagno e infradito e spolverate cappotti, guanti e sciarpe di lana.
Perché inverno significa niente più serate sdraiati sulla spiaggia a contare le stelle. Tanto lei non ve la darà mai.
Significa anche che potete spegnere il condizionatore e accendere i caloriferi. Tanto il riscaldamento globale non esiste, vero?

Irresponsabili.

Ma l’arrivo del Generale Inverno, che già bussa alle vostre porte mentre leggete queste righe, che insinua le sue lunghe, gelide dita negli spifferi della vostra finestra, che vi accarezza il collo in una morsa di ghiaccio, l’arrivo del Generale Inverno, dicevamo, significa soprattutto una cosa: basta birre ghiacciate seduti sulle panchine del parco. Basta partite a carte nel parchetto sotto casa. Basta lunghe pedalate nel fresco della notte.
È giunto il momento di tornare a chiudersi nei soliti, vecchi, fumosi pub a cercare rissa con l’ubriaco del paese, a giocare a freccette e ruttare con gaiezza in compagnia dei vostri più cari amici.

Tutto questo vi deprime? Ebbene, noi abbiamo una soluzione! Un po’ sito di musica, un po’ di cinema, ora LoudVision diventa anche guida turistica, segnalandovi i migliori pub della Terra.
E non solo.
Così potrete andare a inquinare e riscaldare globalmente anche Tatooine, la Terra di Mezzo e, in definitiva, l’intero Universo.

Irresponsabili.
[PAGEBREAK] 7
Jack Rabbit Slim’s (Pulp Fiction, 1994)

Qual modo migliore per dare avvio alle danze? Qual luogo più lieto dove empirsi le budella prima della sbronza serale? Diavolacci, il proibizionismo è finito da anni, è ora di godersela!
Recatevi dunque al Jack Rabbit Slim’s, un delizioso localino in stile anni ’50, con tanto di pareti tappezzate di poster di Marilyn, uno Steve Buscemi che looks just like Buddy Holly e, soprattutto, John Travolta che balla.
Senza Olivia Newton-John.
Ma con Uma Thurman.
Chiamatelo scemo.

Il Jack Rabbit Slim’s si trova da qualche parte a Los Angeles. E se non doveste trovare posto, non scoraggiatevi, perché lo dice anche Quentin Tarantino: “Los Angeles è piena di ristoranti come quello”.
[PAGEBREAK] Bonus track
Il bar di fronte a Tiffany (Colazione da Tiffany, 1961)

Amate gli anni ’50 ma odiate Uma Thurman? Se siete donne, siete quasi giustificate, anche se l’invidia è una brutta bestia. Se siete uomini, fatevi dare una controllatina da uno bravo. In entrambi i casi, ecco l’alternativa perfetta per godere delle atmosfere di quegli anni ruggenti: un caffè delizioso, una splendida vista sulla vetrina di un negozio di gioielli e, se siete fortunati, Audrey Hepburn che fa la prostituta. Se siete donne, non potete odiare Audrey Hepburn. Se siete uomini, be’… ecco. No?

Il bar di fronte a Tiffany si trova nell’Upper East Side, a New York, proprio di fronte a Tiffany.
[PAGEBREAK] 6
Winchester Pub (L’Alba dei Morti Dementi, 2004)

Shaun: “Where’s safe? Where’s familiar?”
Ed: “Where can I smoke?”
Shaun: “… Take car. Go to Mum’s. Kill Phil (sorry!), grab Liz, go to the Winchester, have a nice cold pint, and wait for all of this to blow over. How’s that for a slice of fried gold?

Non vi bastano le parole di Ed e Shaun per convincervi che non c’è nulla di meglio che bersi una bella pinta di birra scura in un tradizionale pub inglese per affrontare l’inevitabile?
Be’, per la vagina della Regina, allora fatevi divorare dagli zzz e andate all’Inferno!

Irresponsabili.

Il Winchester Pub è anche conosciuto come Duke Of Albany, e si trova a Monson Road, New Cross, London; è, tra le altre cose, ritrovo degli hooligan del Millwall FC, inventori del Millwall brick, il cui motto è “No One Likes Us – We Don’t Care”.
Ma tutto questo non importa, barricatevi pure in casa per sfuggire all’invasione. Ci rivedremo quando sarà il momento di staccarvi la testa dal collo con un’ascia.

[PAGEBREAK] 5
La Locanda al Puledro Impennato (La Compagnia dell’Anello, 2001)

Tavolacci di legno, carne rosolata a puntino, canzonacce da osteria, uomini dai piedi pelosi, sconosciuti con il cappuccio nero calato sugli occhi, un oste con baffoni e birra a fiumi! Tutto questo e molto di più al Puledro Impennato, di cui Omorzo Cactaceo è il valente proprietario!
Rustica e accogliente, questa locanda è il luogo ideale per sfuggire alle afflizioni della vita quotidiana, tipo una moglie bisbetica, una suocera invadente, un lavoro frustrante, cavalieri in armatura nera che vi inseguono in sella a cavalli altrettanto neri. Affrettatevi a prenotare! Il servizio in camera include anche eccitanti fuoriprogramma, come il tradizionale Accoltellamento nel letto in piena notte da parte di individui poco raccomandabili.

Il Puledro Impennato si trova a Brea, proprio a est della Contea e della Vecchia Foresta.
[PAGEBREAK] Bonus track
Testa di Porco vs. Tre Manici di Scopa (vari Harry Potter, 2004-?)

vs.

Siete stufi di sentir sempre parlare di Tolkien e dei suoi assurdi omini dai piedi pelosi? Vi forniamo non una, ma ben due alternative poco conosciute e poco sfruttate, di cui non sentirete mai parlare da nessuna parte, i cui nomi non vedrete mai sfruttati da ragazzine in crisi ormonale che scrivono fanfics o da nerd che creano siti dedicati a…
… sì, proprio a lui, al maghetto con gli occhiali!

Cercate un’atmosfera rilassata, familiare, ideale per smancerie o gradevoli sbronze preadolescenziali? I Tre Manici di Scopa di Madame Rosmerta fanno per voi!
Preferite un ambiente zozzo, poco raccomandabile, gestito da SPOILER ALERT? La Testa di Porco è il luogo che cercate!

I Tre Manici di Scopa e la Testa di Porco si trovano a Hogsmeade, da qualche parte nel Regno Unito.
L’accesso è consentito solo al sopraggiungere del terzo anno di frequentazione di Hogwarts.
Emma Watson non inclusa.

[PAGEBREAK] 4
Korova Milk Bar (Arancia Meccanica, 1971)

Bla bla gulliver bla bla drughi bla bla soma, bla bla cura Ludovico.
No, nessuno qui si chiama Anthony Burgess e quindi no, non troverete nessun omaggio ironico/affettuoso al film di Kubrick, scritto in Nadsat e ammiccante a tutti coloro che hanno visto questo film.
Cioè i tre quarti della popolazione mondiale, e il 99% di quelli che stanno leggendo.

Nel remoto caso in cui doveste far parte dell’1%, meritate comunque una spiegazione sul perché il Korova Milk Bar sia una figata. Quindi prendete un po’ di mescalina e guardatevi il film.
Stronzi.
[PAGEBREAK] 3
Chalmun’s Cantina (Guerre Stellari, 1977)

Ci sono milioni di ottimi motivi per fare un salto su quel merdoso buco di culo bruciato dal Sole che risponde al nome di Tatooine, solo per venire in questo locale a bersi una birra – o quel che è. “Tipo lubrificante, se siete droidi!”, diranno i più arguti tra voi. No! Perché la politica aziendale di Chalmun, il Wookie che gestisce la Chalmun’s Cantina, è chiara: NO DROIDS.

Ma cosa sarà mai questo piccolo inconveniente di fronte alla possibilità di scoprire se è vero che Han Solo spara per primo?
O, ancora meglio, all’opportunità unica di ascoltare dal vivo Figrin D’an and the Modal Nodes, cioè la band da cui i King Crimson hanno copiato “21st Century Schizoid Man”?

Trovate la Chalmun’s Cantina al 3324 di Outer Kerner Way, Mos Eisley, Tatooine.
[PAGEBREAK] Bonus track
Il motel che c’è alla fine di “Balle Spaziali” (Balle Spaziali, 1987), Milliways (Guida Galattica per Autostoppisti, 2005)

+

Se siete così fortunati da potervi permettere di viaggiare nello spaziotempo, se possedete un’astronave che viaggia a velocità ultraluce, o anche solo se vi trovate per caso nei pressi del termine dell’Universo, ecco a voi un paio di suggerimenti extra per completare la serata dopo il concerto di Figrin D’an.
Il motel che c’è alla fine di “Balle Spaziali” è ottimo per riempirsi lo stomaco e placare i morsi della fame, mentre Milliways, il Ristorante al termine dell’Universo, be’…

One of the restaurant’s major attractions is that diners can watch the entire universe end around them as they eat.
The terminal moment is followed by dessert.

[PAGEBREAK] 2
Bob’s Country Bunker (Blues Brothers, 1980)

Meta ideale per le vostre scampagnate invernali, il Bob’s Country Bunker “è proprio un bel localino, Bob”, per dirla con le parole di John Belushi. E chi siamo noi per contraddire John Belushi?
Al Bob’s Country Bunker potrete bere dell’ottima birra – Bob fa credito fino a 300$, pare –, incontrare belle persone – di quelli che sicuramente votano democratico – e ascoltare tutti e due i tipi di musica: country e western.
E se capitate in zona in un periodo propizio, non perdetevi il concerto dei Good Ol’ Boys!

Il Bob’s Country Bunker si trova in America, da qualche parte tra il Palace Hotel, il lago Wazzapamani e l’Illinois.
[PAGEBREAK] 1
Titty Twister (Dal Tramonto all’Alba, 1996)

Ed eccoci giunti all’apoteosi, all’apice, al momento più alto della vostra folle corsa notturna in cerca dei migliori luoghi di piacere, svago e sbronze dell’intero Universo conosciuto. Avete esplorato gli angoli più remoti della galassia, conosciuto creature orribili, assistito alla Fine Dei Tempi, ma siete pronti per quello che vi aspetta alla pagina successiva?
[PAGEBREAK]

La nuova politica aziendale di trasparenza e chiarezza, comunque, ci impone di informarvi che il locale si trova in Messico, e sorge sulla cima di un tempio azteco parzialmente sepolto, luogo nel quale antiche maledizioni e poteri oscuri albergano ancora. E che gli avventori sono “vampiri del cazzo”.

Siete stati fino alla fine dell’Universo e ritorno e vi siete divertiti? Volete raccontarci le vostre serate in compagnia di Santanico Pandemonio? Siete il cantante dei Good Ol’ Boys e volete dirci cosa ne pensate dei Blues Brothers? Scriveteci una mail, iscrivetevi al forum, spedite un gruppo di nazisti dell’Illinois a pestarci a sangue. LoudVision è qui per voi!

Scroll To Top