Home > Recensioni > Radio Mosquito: Empire Of Failure
  • Radio Mosquito: Empire Of Failure

    Radio Mosquito

    Loudvision:
    Lettori:

Zanzare bastarde

Ancora hardcore per la città toscana di Livorno. Che ci sia un’epidemia d’incazzamenti?
Due Matte, un Kekko, Pierpa e Diego si cimentano in un’impresa pesantuccia e potente, dove è il disappunto nei confronti della situazione attuale in Italia ad avere la meglio.

Ritmi veloci, sopra i quali le chitarre perlopiù distorte creano riff della specie di Fugazi e Hatebreed, con un leggero sentore di vespaio in perenne movimento. La batteria è la signora che regna incontrastata nell’LP, composto da dieci brani sempre incentrati su tematiche realmente riscontrabili sul globo terrestre.

Nel mentre la voce, portata all’estremo sforzo che le corde vocali sono in grado di reggere, canta rigorosamente in lingua inglese.

“Earthquake”, dal punto di vista concettuale, è il brano più significativo: dedicato alle vittime del terremoto che si verificò in Abruzzo nel 2009, contiene la registrazione di parte dell’edizione del telegiornale che, anziché trattare seriamente la faccenda, si mise a vantare gli ascolti record dell’auditel.

Pro

Contro

Scroll To Top