Home > Recensioni > Random Clockwork: Wires
  • Random Clockwork: Wires

    Domus Vega Records / none

    Data di uscita: 29-11-2019

    Loudvision:
    Lettori:
    5 (100%) 1 vote[s]

Correlati

L’album autoprodotto dei Random Clockwork, intitolato Wires, è uscito il 29 novembre 2019 e ci introduce già dalla prima traccia all’interno della forte personalità di cui è dotata la band.

I Random Clockwork ci accompagnano in un viaggio caratterizzato da un sound elettronico perfettamente congiunto al rock: il tipico sound electro-rock degli anni ’90, grazie a loro, finalmente esplode e ci fa godere a pieno della forza di cui è capace, rafforzato dalla caratteristica e graffiante voce della vocalist, Danila Monfreda.

I testi, scritti dalla stessa cantante, sono ricchi di metafore ed immagini riguardanti la natura dell’uomo: gli intrecci delle vite (Wires), i ricordi che ci rendono chi siamo (Memento) e le attrazioni fisiche (Magneto), giusto per citarne alcune. Gli argomenti ed i soggetti sono propri, di solito, delle canzoni new wave e ambient ma, in questo album, sono affrontati con un contrasto forte ed al contempo armonioso attraverso la carica e la contemporaneità del sound electro-rock, creando un abbraccio perfetto.

di Carlo Capretta

Pro

Contro

Scroll To Top