Home > Recensioni > 1921- Il Mistero Di Rookford
  • 1921- Il Mistero Di Rookford

    Diretto da Nick Murphy

    Data di uscita: 02-12-2011

    vai alla scheda del film

    Loudvision:
    Lettori:

Correlati

Risvegli freudiani

Nell’Inghilterra postbellica, afflitta dal lutto per i caduti e dal tormento dei superstiti in cerca di conforto, Florence Cathcart è una cacciatrice di fantasmi impegnata a smascherare i falsi spiritisti e a spiegare con il raziocinio scientifico ogni fenomeno apparentemente sovrannaturale.
Quando giunge a Rookford, un collegio dove le presunte apparizioni del fantasma di un bambino stanno terrorizzando i piccoli studenti, strani eventi mettono a dura prova la sua fede nella scienza. Le sue certezze professionali si riveleranno presto come una maschera parimenti punitiva e difensiva nei confronti di un presente troppo doloroso da affrontare e di un passato abilmente rimosso.

Al suo debutto per il cinema Nick Murphy guarda con rispetto alla tradizione dell’horror gotico-psicologico con venature sovrannaturali e infila almeno una trovata memorabile. Preparatevi a una bella dose di genuini spaventi.

OneLouder

Ennesima variante di un filone che ha nel “Giro di vite” di Henry James la sua sacra fonte letteraria, “1921 – Il Mistero Di Rookford” ci ripropone tutto il repertorio di porte cigolanti, voci sinistre, dimore spettrali, facce infide e slittamenti tra realtà ed immaginazione che conosciamo a menadito. Già visto? Può darsi, ma Murphy gira con classe innegabile e, anche se il finale traballa, la tensione è costruita in modo dannatamente efficace, le atmosfere sono più torbide del previsto e la metafora freudiana dei “fantasmi” che ritornano è bella tosta ed affatto gratuita. Dopotutto “è difficile separare passato e presente” se continuiamo a tenere gli occhi chiusi.

Pro

Contro

Scroll To Top