Home > Recensioni > Alla ricerca di Jane

Correlati

Cercando il proprio Mr. Darcy

Basato sull’omonimo romanzo di Shannon Hale, “Austenland” segna l’esordio alla regia della sceneggiatrice e produttrice Jerusha Hess.

Questa commedia romantica angloamericana punta il suo discreto budget sul filone mai esaurito della passione austeniana che infiamma ancor oggi spettatrici e personaggi come Jane Hayes (interpretata da Keri Russell), letteralmente ossessionata dalla ricerca di un equivalente dell’immortale protagonista di “Orgoglio e Pregiudizio”. O meglio, dalla celeberrima interpretazione di Colin Firth nell’adattamento del 1995. Jane investe i suoi risparmi in una “Austen Experience” in Inghilterra, tra ville, abiti e aitanti attori in stile Regency, alla non facile ricerca del suo Mr. Darcy.

OneLouder

La mia inclinazione per generi erroneamente considerati “maschili” rende difficile crederlo, ma ho dato una chance a una quantità infinita di commedie romantiche “per signore”, dai capolavori alle più inconfessabili.

Ebbene, “Alla ricerca di Jane” ricade indubbiamente in un territorio imbarazzante. Non solo per la messa in scena approssimativa quanto a costumi, luci e girato, ma soprattutto per la trama, che nel ridicolizzare certe esagerazioni delle austeniane doc finisce per rendersi ora volgare, ora ridicola, sempre banale se non semplicemente intollerabile.

Se avete bisogno di una dose di “austenità”, meglio puntare su altro.

Pro

Contro

Scroll To Top