Home > Recensioni > Amici Di Letto

Easy… Friends

“Non è per te, sono io”, “Ti meriti di meglio”, “Restiamo amici”.
Tutti noi ci siamo sentiti dire queste cose, i più fortunati anche più di una volta.
Quello che si ripropongono Dylan e Jamie è di smetterla di farsi coinvolgere, pensare di più a se stessi e interagire con l’altro sesso esclusivamente sotto le coperte… Sappiamo già come andrà a finire.
Il film porta in scena e dissacra moltissimi cliché della commedia romantica del tipo “Gli uomini vengono da marte e le donne da venere”, all’insegna di un umorismo che sembra essere una cifra stilistica di Will Gluck.

OneLouder

Il tema dei friends with benefits pare essere molto di moda a Hollywood quest’anno eppure Gluck riesce ad innovarlo mescolandolo con un’ironia che abbiamo già apprezzato nel suo “Easy Girl”, una sceneggiatura brillante e dei personaggi divertenti interpretati da un bel cast. Ne risulta un film ironico, ben fatto, leggero e assolutamente godibile.
La seconda parte, meno originale della prima, può apparire debole, ma uno degli intenti di Gluck è quello di ironizzare sul suo stesso genere, la commedia romantica, e ogni commedia che si rispetti merita un finale che bagni gli occhi, che faccia sospirare, che “certe cose solo nei film”.
In definitiva: niente che non abbiamo già visto ma che non faccia piacere rivedere.

Pro

Contro

Scroll To Top