Home > Recensioni > Broken Lines

Correlati

Soluzioni di continuità

Broken Lines è un film che racconta la storia di Jake (Dan Fredenburgh), ebreo, che incontra Becca (Doraly Rosa), una cameriera nel ristorante dove lavora. Jack sta per sposarsi con una donna (Olivia Wiliams), è sconvolto dalla morte di suo padre e in collera con la madre, tuttavia si innamora e ha una relazione intima con Becca, che lavora instancabilmente per il suo amore, Chester (Paul Bettany), portatore d’handicap.

La storia, un po’ lenta, è molto interessante, gratificante da guardare. Il modo in cui i personaggi si confrontano con i loro numerosi problemi sa provocare compassione, e porta a capire i motivi della loro infedeltà. Gli attori sono credibili, e riescono a sostenere con efficacia la sequenza di eventi. Spicca Paul Bettany, nel ruolo di Chester, autore di una performance di grande intensità in una sceneggiatura che si regge su dialoghi particolarmente elaborati.

Dal punto di vista tecnico, invece, l’immagine del film offre una texture un po’ sgranata, scelta precisa funzionale alla creazione di un’atmosfera intenzionalmente diversa. D’altro canto, il montaggio riporta il film su una maggior regolarità, mentre la musica non si affranca veramente dal film, e non accompagna con la dovuta coerenza le emozioni espresse. Deludente, invece, la costruzione del finale, che vira verso un finale che sembra contraddire le attese circa i destini dei personaggi: si ha l’impressione che il regista abbia optato in extremis per un cambio di direzione difficilmente giustificabile. Problema, concludendo, che non danneggia eccessivamente un film sostanzialmente divertente, arricchito da performance attoriali significative e una storia di contrasti coniugali senza dubbio emozionante.

Scroll To Top