Home > Recensioni > Ce N’è Per Tutti

Ce N’è Per Tutti

Correlati

Giù dal Colosseo

Dopo l’esordio cinematografico del 2005 “Gas”, Luciano Melchionna torna al cinema con un insolito film corale ambientato in una Roma notturna e straniante. Gianluca (Lorenzo Balducci) è un giovane deluso dalla vita umana che una sera si arrampica in cima al Colosseo con uno zaino pieno di poesie mai pubblicate per estraniarsi da tutto e tutti, forse deciso a farla finita. Sotto al monumento cominciano lentamente a confluire passanti e curiosi, telecamere e giornalisti, parenti e amici.

Fra il cinismo dei media, gli amici imbranati e gli eccentrici genitori, sarà l’arrivo della nonna (Sandrelli) a cambiare il corso degli eventi, fra rievocazioni di un’infanzia felice, in cui tutto era semplice e facile da accettare per quello che era, senza le sovrastrutture e le implicazioni che l’età adulta porta con sé.

Melchionna, già autore e regista teatrale, adatta per il grande schermo una pièce di Luca De Bei che usando toni umoristici e surreali vuole raccontare il disagio giovanile e la difficoltà di far convivere il proprio spirito infantile e la poesia in un mondo disincantato come quello in cui viviamo.

Ad affiancare Ambra Angiolini, di nuovo al cinema dopo la buona prova con Ferzan Ozpetek in “Saturno Contro”, troviamo Micaela Ramazzotti, Arnoldo Foà e Stefania Sandrelli.

Scroll To Top