Home > Recensioni > Chef

Una favola in cucina

Chef” è, come molti film francesi, una favola buona, che, in questi tempi senza speranze e senza lavoro per molti, fa solo bene.
Racconta di come, se hai una passione, hai certamente anche il talento, e qualcuno che come te ha passione e talento ti riconoscerà e ti premierà e il cattivissimo sarà punito dalla provvidenza.
La storia, prevedibile e rassicurante dall’inizio alla fine, proprio come una fiaba, è leggera, con battute non troppo sottili e mai volgari, che il pubblico di giornalisti alla proiezione stampa ha accolto ridendo spesso (ma il collega accanto a me dormiva).
Un film ovviamente per famiglie, con un protagonista tenero, senza macchia e con troppo cerone in faccia, cui si aggiungono l’eroe buono che si ricrede in cinque minuti dei suoi errori ed è burbero ma paterno, un coro di inservienti buffi e gentili, che non hanno mai nessun dubbio, anche nelle situazioni più incredibili e due, anzi tre, belle principesse.

OneLouder

Portateci i vostri figli, vostra moglie, il nonno, e non credo li deluderete.
Di film rassicuranti, con una morale, una poesia buona e una forte speranza c’è bisogno oggi più che mai, e poi, la cucina è di gran moda.

Pro

Contro

Scroll To Top