Home > Recensioni > Ciliegine

Correlati

Ciliegine

Laura Morante sa cogliere le emozioni dell’universo femminile e la complessità dei rapporti di coppia, i silenzi e i non detti, le disattenzioni e le incomprensioni quotidiane che diventano muri insormontabili e generano crisi che solo le parole possono superare. Forse Amanda è un po’ troppo testarda e ha un carattere troppo difficile, un po’ troppo “rompiscatole”, come Lucy van Pelt, a cui Laura Morante si è ispirata e alcune parti del film sono troppo naif, ma le donne che guardrano questo film, si sono almeno un po’ riviste in esso?

OneLouder

Il film racconta di Amanda, una donna veramente insopportabile, piena di esigenze e di manie, in crisi con se stessa e con l’amore. Vorrebbe un uomo, ma nessuno va bene e preferisce star sola. Esatto: come tante, troppe di noi. Pare sia androfobica, o così dice il marito della sua migliore amica, il personaggio più simpatico del film. Alla fine conosce Antoine, Pascal Elbé, e lo scambia per un gay. Per questo si innanmora di lui. La storia racconta di questo, del perché in alcune persone sopportiamo cose che altrove ci risultano odiose. Lo fa con tono divertente e divertito, scanzonato ma estremamente critico, e decisamente onesto.

Pro

Contro

Scroll To Top