Home > Recensioni > Forgotten (Du hast es versprochen)

Correlati

Bambine cattive

È stato uno dei pochi film di mezzanotte di Venezia 69, la collocazione d’orario riservata generalmente agli horror (ma non solo). “Du hast es versprochen” di Alex Schimdt effettivamente vorrebbe essere una storia dell’orrore, con tanto di presunti arrabbiatissimi fantasmi e antri oscuri. Il problema è che non fa paura.

Due amiche si incontrano di nuovo (per caso?) dopo tanti anni e decidono di prendersi una pausa dai problemi quotidiani tornando nel piccolo paese che era stato teatro dei loro giochi d’infanzia. Inutile dire che sarebbe stato meglio restare a casa.

OneLouder

L’intreccio misterioso non è ben governato e l’immaginario di bambine inquietanti e boschi tenebrosi è stra-visto. Non c’è abbastanza passione per far perdonare le carenze narrative e le inverosimiglianze. Ci si diverte a sprazzi ma soprattutto si sonnecchia. Sarà per questo che l’hanno proiettato a mezzanotte.

Scroll To Top