Home > Recensioni > Gli Amanti Passeggeri
  • Gli Amanti Passeggeri

    Diretto da Pedro Almodóvar

    Data di uscita: 21-03-2013

    vai alla scheda del film

    Loudvision:
    Lettori:

Correlati

Il nuovo volo di Almodòvar

Pedro Almodóvar ce lo suggerisce con la primissima scena – una esagitata Penélope Cruz che annuncia a un Antonio Banderas goffo e caricaturale di essere incinta – che questo non sarà come uno dei suoi ultimi film: il grottesco degli esordi torna prepotentemente al centro del cinema del regista spagnolo, e lo fa attraverso, però, tutta la poesia e l’impegno che hanno caratterizzato i decenni Novanta-Duemila della sua produzione. Perché, dietro il grottesco e l’assurdo, c’è, come sempre, una riflessione sul presente.

Così come la Spagna contemporanea, anche gli “Amanti Passeggeri” si ritrovano a viaggiare su un volo senza destinazione, a bordo di un aereo che, a causa di un problema ai carrelli, è costretto a trovare un aeroporto libero per un atterraggio di emergenza. Tra di loro, la regina delle escort dominatrix Norma Bosch, la casta e ancora vergine sensitiva Bruna, due piloti dagli incerti gusti sessuali e un macchiettistico trio, invece, di steward omosessuali. Durante questo viaggio, ognuno avrà modo di compiere un ulteriore percorso, chi recuperando affetti, chi scoprendo o riscoprendo la sessualità, chi decidendo di cambiare per sempre vita.

OneLouder

Decisamente spiazzante nei primi minuti, specialmente per chi ha amato l’Almodóvar di “Tutto su mia madre” o “Volver”, il film cresce man mano che ci si avvicina al finale. E non perché il grottesco lasci spazio a chissà quali altri registri, ma perché ci si rende conto che qui Almodóvar lo recupera e lo rende principe della narrazione proprio per rappresentare un presente che non potrebbe essere rappresentato altrimenti. Consueto punto di forza è il cast, con i cameo di Banderas e Cruz, e il ritorno di alcuni dei suoi attori feticcio, come la fantastica Cecilia Roth e Javier Càmarra. Un film da rivedere e riapprezzare.

Pro

Contro

Scroll To Top