Home > Recensioni > Il Matrimonio È Un Affare Di Famiglia
  • Il Matrimonio È Un Affare Di Famiglia

    Diretto da Cherie Nowlan

    Data di uscita: 18-04-2008

    vai alla scheda del film

    Loudvision:
    Lettori:

Il buon cinema indipendente

Jean (Brenda Blethyn), donna di mezz’età con qualche chilo in più e una valigia di rimpianti, cresce due figli in Australia. Da loro risucchia affetto e amore in quantità tali da poter colmare la voragine lasciata da un passato artistico in Inghilterra e dal divorzio con un marito pseudo-artista (quelli da una hit e basta). Da uno dei due figli, Mark (Richard Wilson), ottiene più o meno ciò che vuole: è ritardato e si affida completamente alla madre; mentre l’altro, Tim (Khan Chittenden), vorrebbe lasciare il nido per coltivare l’amore che prova per Jill (Emma Booth), comprensibilmente gelosa del rapporto del ragazzo con la madre. I tentativi di Jean per riproporsi come intrattenitrice comica non vanno in porto e finisce con lo scaricare frustrazione e repertorio di battute irriverenti e sessuali sul figlio “normale” e soprattutto su Jill.
Cherie Nowlan guida le sorti di un film che riesce a tenersi abbastanza lontano dai cliché, rimanendo godibile ed equilibrato. I comprimari della Blethyn fanno il loro lavoro, vestendo con onore i panni del mondo normale e inevitabile in cui si dibatte l’artista ferita, incapace di accettare la vita, l’età, la felicità familiare. La Blethyn, di suo conto, conferma un’enorme bravura e versatilità, permettendo al film della Nowlan di essere molto più di un film indipendente con una buona sceneggiatura. Premio del Pubblico all’ultimo Sundance Festival.

Scroll To Top