Home > Recensioni > Immaturi – Il Viaggio
  • Immaturi – Il Viaggio

    Diretto da Paolo Genovese

    Data di uscita: 04-01-2012

    vai alla scheda del film

    Loudvision:
    Lettori:

In Grecia per ritornare ragazzini

C’erano una volta dei ragazzi che, ai tempi del liceo, strinsero una promessa solenne: organizzare un viaggio per celebrare insieme la fine del loro percorso di studi. Poi di quel viaggio non se ne fece più nulla e i ragazzi crebbero, diventando adulti. Adulti sì, ma certo non coscienziosi e con la testa sulle spalle. Dopo il primo episodio datato appena 2011, Paolo Genovese torna alla regia di “Immaturi” con un sequel, intitolato “Il viaggio“, tutto incentrato su quel famoso viaggio, in cui gli ex ragazzi decidono di andare in un’isola della Grecia. Il successo, lo ammette Genovese stesso, era stato così ernorme e inaspettato che non si poteva sfruttarlo a dovere, rispondendo alla richiesta del pubblico. Ecco quindi Raoul Bova, Ambra Angiolini, Ricky Memphis – solo per citarne alcuni – e i loro personaggi alle prese con nuove sfide e nuove situazioni in bilico tra commedia all’italiana e film alla Moccia.

OneLouder

Immaturi si rimane, e così anche in questo sequel (il primo di una lunga serie?, sembrerebbe questa la minaccia) un gruppetto di quarantenni, ex compagni di scuola, si ritrova per vivere insieme un frammento di vita. Se già lo spunto sociologico di partenza, molto interessante in verità, era solo un pretesto, qui lo è ancora di più e il film si snoda fra cliché e situazioni già viste in mille altre commedie italiane, se non addirittura nei cinepanettoni. Tradimenti, bugie, incomprensioni: questo è quanto. Fortunatamente il cast è azzeccato e la regia neanche così piatta, e il risultato è gradevole. Raccomandato a chi ha amato il primo episodio.

Pro

Contro

Scroll To Top