Home > Recensioni > Incontrerai L’uomo Dei Tuoi Sogni
  • Incontrerai L’uomo Dei Tuoi Sogni

    Diretto da Woody Allen

    Data di uscita: 03-12-2010

    vai alla scheda del film

    Loudvision:
    Lettori:

Un Woody Allen che “non significa nulla”

Alfie, gagliardo vecchietto ostile all’idea del tempo che passa, si separa da Helena dopo quarant’anni di matrimonio e si lascia spennare da Charmaine, una squillo con voce di gallina e corpo da fuoriserie. L’ex moglie piomba in un abisso di solitudine e sconforto dal quale si risolleva grazie alla fede nella reincarnazione e ai deliranti consigli di una cartomante che le prospetta la possibilità di un nuovo amore. La loro figlia Sally, altro sublime concentrato di frustrazioni, cede al classico cliché della cotta per il capo, un fascinoso gallerista, mentre suo marito Roy, scrittore in perpetua crisi d’ispirazione, s’invaghisce dell’esotica vicina di casa. Finale amaro per tutti, dal quale si salva solo Helena con la sua cieca spiritualità; dopotutto “qualche volta le illusioni funzionano meglio di una medicina”.

OneLouder

A tratti molto divertente ma lontano dalla sua forma migliore, Allen imbastisce un malinconico girotondo di coppie con il consueto cinismo ma anche con scarsa originalità e cita furbescamente Shakespeare – “la vita è piena di rumore e furore e alla fine non significa nulla” – per legittimare la vacuità dello script come riflesso dell’assenza di significato della vita stessa.
Il titolo italiano smarrisce la gelida ambiguità dell’originale: lo sconosciuto alto e bruno è la Morte, che cerchiamo affannosamente di eludere ma che ci attende tutti al varco.

Pro

Contro

Scroll To Top