Home > Recensioni > Kill Me Please

Correlati

Da morir dal ridere

Il dottor Kruger è il responsabile di una clinica dove è possibile essere assistiti nel momento del suicidio. A popolarla ci sono degli strambi personaggi che inseguono la possibilità di veder esaudito il proprio ultimo desiderio: un ex cabarettista che non ha più voce, un uomo che ha perso tutto al gioco, un commesso viaggiatore con non pochi segreti, una ragazza con manie di autolesionismo, un comico travolto dal cancro e un ricco erede. Presto però si renderanno conto che la morte è davvero un’entità imprevedibile.

OneLouder

Commedia nera e amarissima ma al tempo stesso esilarante e spassosa, “Kill Me Please riesce a far ridere e riflettere su un tema importante come quello dell’eutanasia: ci riesce senza prendersi troppo sul serio e proponendo considerazioni sulla vita e sulla morte tramite la storia di personaggi strampalati e assurdi che si ritrovano a fronteggiare le proprie manie e l’impossibilità di poter sempre controllare gli eventi. Costruito con grande attenzione ai personaggi e alle loro caratteristiche peculiari, il film riesce a farsi apprezzare per l’equilibrato e mai esagerato senso di grottesco che aleggia nell’aria.

Pro

Contro

Scroll To Top