Home > Recensioni > L’Era Glaciale 3: L’Alba Dei Dinosauri
  • L’Era Glaciale 3: L’Alba Dei Dinosauri

    Diretto da Carlos Saldanha

    Data di uscita: 28-08-2009

    vai alla scheda del film

    Loudvision:
    Lettori:

L’avventura, gli eroi, i dinosauri e l’amore

Dopo il disgelo, di solito, viene la primavera. Ed ecco che anche i personaggi del terzo episodio de “L’Era Glaciale” si ritrovano a vivere ciò che – diciamolo pure – di più bello c’è al mondo: l’amore.

Amore di mamma, prima di tutto. Con Manny ed Ellie in attesa di un piccolo di mammut, e con il bradipo Sid che si improvvisa genitore di tre cuccioli di dinosauri – che ovviamente una madre l’hanno già. E poi c’è Scrat, la vera chicca di ogni film della serie, ora alle prese con una affascinante controparte femminile per niente arrendevole.

Poche le novità in questa “Alba Dei Dinosauri”, se escludiamo la new entry Buck, una donnola innamorata dell’avventura e della sua eterna lotta con il dinosauro Rudy. Come di consueto un’ottima animazione 3D rende alcune sequenze particolarmente spettacolari: prima fra tutte la scoperta della terra dei dinosauri, con paesaggi che hanno tutto il sapore di classici della letteratura come “Il Mondo Perduto” di Arthur Conan Doyle. Insomma, un buon sequel, non molto di più. Se avete amato i primi due capitoli, però, perché interrompere ora il divertimento?

OneLouder

Ormai non c’è molto da dire su “L’Era Glaciale”. I personaggi li conosciamo e sulla trama basti dire che l’ora e mezzo di film trascorre tra risate e, se non proprio risate, sorrisi continui. Un momento memorabile? L’innamoramento di Scrat, lo scoiattolo alla perenne rincorsa della sua amata ghianda. Per questa sequenza è stata perfino scomodato Gilbert O’Sullivan con la sua “Alone Again”, con un arrangiamento poppeggiante e un testo riscritto per l’occasione. Davvero romantico…

Pro

Contro

Scroll To Top