Home > Recensioni > L’Uomo Del Grano
  • L’Uomo Del Grano

    Diretto da Giancarlo Baudena

    Data di uscita: 13-12-2009

    vai alla scheda del film

    Loudvision:
    Lettori:

Santo o scienziato?

La vita e le opere del genetista ed agronomo Nazareno Strampelli a cavallo fra otto e novecento: dall’infanzia nella campagna marchigiana agli anni universitari, dall’incontro con la moglie e futura collaboratrice alle prime ricerche nel campo della cerealicoltura per migliorare la produzione del grano nel mondo.

Lodevole nelle intenzioni, il film soffre della mancanza di un serio approfondimento tecnico-scientifico. Baudena è più interessato a santificare le nobili qualità dell’uomo che a parlarci dello scienziato e si esce dal cinema senza sapere granché delle tecniche di ibridazione con cui Strampelli creò e diffuse nuove qualità di grano capaci di adattarsi alla natura del territorio e alle condizioni climatiche.

OneLouder

Quando si fa il passo più lungo della gamba. Invece che puntare sul documentario didattico il regista rischia ingenuamente l’affresco storico-biografico e precipita nell’agiografia. “L’Uomo Del Grano” mette in fila impacciati quadretti senza alcuna idea drammaturgica e, peggio ancora, resta ancorato ad un’estetica da spot pubblicitario alla mulino bianco, tutta stucchevoli dissolvenze e sfondi bucolici al tramonto. Buono solo per le scuole, a patto che la vera lezione continui in classe.

Pro

Contro

Scroll To Top