Home > Recensioni > La Promessa Dell’Assassino
  • La Promessa Dell’Assassino

    Diretto da David Cronenberg

    Data di uscita: 14-12-2007

    vai alla scheda del film

    Loudvision:
    Lettori:

Cattivi ma non troppo…

Vincent Cassel ha ormai cucita addosso la parte del sicario gratuitamente violento. Sembra che nessuno si azzardi ad offrirgli altro (probabilmente per paura di essere giustiziato sul posto). Viggo Mortensen, dal “Signore Degli Anelli” in poi sarà sempre il bel tenebroso dal cuore d’oro e dal passato oscuro.
Entrambi hanno in effetti le phisique du role, ma scegliere gli attori più adatti a una parte non è sufficiente per tenere a galla un film.

“La Promessa Dell’Assassino” sembra un gelido esercizio di stile sul tema “film di mafia”, dove l’unico spunto minimamente interessante è quello tradizionalmente più caro a Cronenberg: l’ossessione per il corpo, su cui tutti i protagonisti hanno incisa – tramite vistosi tatuaggi – tutta la storia della loro vita.

Insomma, un film onorevole e girato impeccabilmente ma che sa già visto e appare sostanzialmente inutile. Non riesce a coinvolgere, nonostante la posta in gioco nella lotta tra “buoni” e “cattivi” sia la vita di una neonata, e tutti i colpi di scena sono ampiamente prevedibili.

Alla fine del film rimane la sensazione che forse sarebbe stato meglio rivedersi il Padrino.
E una consapevolezza: Cronenberg non è fatto per la retorica e il politically correct e speriamo si ripigli in fretta.
Un tempo avrebbe preso a calci nei denti chiunque avesse osato proporgli un happy end con tanto di bacio e voce della ragazzina fuoricampo.

Brutto invecchiare…

OneLouder

Un’ostetrica si picca di riconsegnare alla sua famiglia una bambina la cui madre, una prostituta russa quattordicenne, è morta di parto. Non contenta di aver portato a far tradurre il diario della ragazzina a uno sconosciuto, commette una sequela di altre incredibili scempiaggini (e dire che nel film c’è chi muore per molto meno). Per fortuna alla fine arriva Aragorn, figlio di Arathorn, che porta svampita e neonata al sicuro sul suo destriero.
E allora, direte? Appunto..

Pro

Contro

Scroll To Top