Home > Recensioni > La Setta Delle Tenebre
  • La Setta Delle Tenebre

    Diretto da Sebastian Gutierrez

    Data di uscita: 23-05-2008

    vai alla scheda del film

    Loudvision:
    Lettori:

Essere o non essere…un vampiro?

Lo scrittore e regista Sebastian Gutierrez si cimenta per la terza volta dietro la macchina da presa, dando vita a “La Setta Delle Tenebre”, un noir ambientato a Los Angeles e interpretato da Lucy Liu.

Nulla di particolarmente nuovo sotto il sole. Una setta di conturbanti vampiri assatanati di sangue umano, un paio di ragazzette attirate con l’inganno e poi uccise e, più o meno, mangiate, un detective vecchia scuola alla ricerca di vendetta e giustizia per la figlia morta, aiutato dalla vampira ribelle e pentita.

La bella e sensuale Lucy Liu è Sadie, una giornalista rampante che scopre l’esistenza di una setta segreta che sta diventando una moda per i giovani americani, ma quando questi cominciano a sparire in strane circostanze, inizia a indagare diventando lei stessa preda del leader della setta. La storia ruota intorno alla morte di Sadie, che si risveglia in una fredda cella dell’obitorio e scopre di non essere più viva – ma neanche completamente morta: è stata trasformata lei stessa in un vampiro assetato di sangue e vendetta per una condizione che non ha scelto, non ha voluto e non accetterà.

Niente da eccepire sulle interpretazioni, tutti gli attori, a partire dalla protagonista Lucy Liu fino a Marilyn Manson, presente con un breve cammeo in cui recita il ruolo di un anonimo barista, reggono egregiamente la parte e risultano credibili nei loro ruoli. Quel che lascia un po’ perplessi è forse la trama un po’ scontata, come alcuni piccoli dettagli che non quadrano.

Ormai abituati e assuefatti alle scene del crimine di “CSI” & Co potrebbe venire spontaneo chiedersi come mai il casolare all’interno del quale avviene il primo banchetto di sangue rimanga completamente aperto e visitabile e addirittura ci venga lasciato dentro un cadavere: la cosa risulta quantomeno anomala, la squadra del caro e buon vecchio Gil Grissom non avrebbe mai commesso un così grossolano errore.

“La Setta Delle Tenebre” è in definitiva un thriller/horror che non presenta gli ingredienti tipici dei film sui vampiri, come i morsi sul collo, l’aglio come deterrente e il sangue che sgorga copioso. Qui i vampiri sono persone normali, che si confondono e mescolano alla gente comune, privi del consueto pallore terreo cui le loro storie ci avevano abituati.

All’interno del cast tecnico degni di nota sono senz’altro il direttore della fotografia, John Toll, che vanta l’onore di essere l’unico ad oggi ad aver vinto due Oscar consecutivi per i film “Legend of the Fall” e “Braveheart”, lo scenografo Jerry Fleming e la costumista Denise Wingate, che avevano già collaborato con Gutierrez nel suo film d’esordio alla regia “Judas Kiss”.

Scroll To Top