Home > Recensioni > Les Misérables

Correlati

Epopea musical (per appassionati)

Dopo il trionfo de “Il Discorso del Re”, Tom Hooper si cimenta con l’imponente adattamento cinematografico del musical “Les Misérables“: sullo sfondo la Francia ottocentesca, schiacciata dalla miseria dei miserabili che la abitano, costretti a tornare ad abbassare lo sguardo di fronte ai potenti.

Il protagonista è Jean Valjean (Hugh Jackman), ex galeotto salvato dalla benevolenza di un cardinale e braccato da Javert (Russel Crowe). Valjean, desideroso di redimersi, assolve alla promessa di crescere Cosette (Amanda Seyfried), figlia della sfortunata Fantine (Anne Hathaway). La loro storia si intreccia con quella di altri miserabili parigini, pronti alle barricate.

Hooper ha voluto che si cantassero i brani direttamente sul set, mantenendo però un approccio classico al musical cinematografico, con un (quasi) ininterrotto fluire cantato per i 152 minuti di durata.

OneLouder

Senza guizzi artistici ma solido, Tom Hooper si dimostra all’altezza di un film complicato dalla grandezza delle cifre e dei nomi coinvolti.
Galeotta fu l’apertura degli Oscar 2009 per Hugh Jackman e Anne Hathaway, che conquista una nomination all’Oscar con una Fantine memorabile, sfavillante ed emozionale.

Tuttavia c’è un ostacolo importante: un film esclusivamente cantato farà commuovere gli amanti del musical, ma farà piangere di dolore chi non li regge o odia epopee mastodontiche e tragiche.

Pro

Contro

Scroll To Top