Home > Recensioni > Mission To Mars – Alle Origini Della Vita Ai Confini Dell’Ignoto
  • Mission To Mars – Alle Origini Della Vita Ai Confini Dell’Ignoto

    Diretto da Brian De Palma

    vai alla scheda del film

    Loudvision:
    Lettori:

Alle origini del fallimento e ai confini pure

Dopo una missione esplorativa su Marte andata a male, ne viene inviata un’altra di soccorso a far luce sulle cause del disastro. La verità scoperta andrà oltre ogni immaginazione.

Comprensibilmente bistrattato dalla critica, “Mission To Mars” è tra le produzioni meno riuscite di De Palma. Nonostante un cast dal calibro rilevante, tra cui spiccano Gary Sinise, Don Cheadle e Tim Robbins, numerosi sono i punti che non convincono. Il più lampante è senz’altro la totale assenza di criterio nella scelta dei tempi delle scene, che sottoponendo lo spettatore ad accelerazioni e frenate continue, non fanno che rendere più tediosa la visione.
Altra grave mancanza resta la sceneggiatura, fatta di frasi (mal)costruite a tavolino e permeate da un buonismo spesso diabetico, il tutto all’interno di una storia banale e creata su stereotipi scientifici di serie C.

La vera chicca è rappresentata dagli effetti speciali. La consapevolezza del budget di cui il film ha disposto,senza contare il contributo sonoro da parte di personaggi come Ennio Morricone e David Lee Roth (ex frontman della band di Van Halen), lascia assolutamente allibiti di fronte alla pessima qualità delle elaborazioni grafiche che, nel loro orrore, finiscono per impietosire chi guarda.

In linea di massima si sente la mancanza di un punto di origine e di uno di arrivo, dando così la sensazione che la storia sia del tutto fine a se stessa. Il grado di coinvolgimento non è spesso sufficiente, esponendo così il film ad un occhio più affamato di critica che di intrattenimento.

2000, Brian De Palma, Ennio Morricone, David Lee Roth, Gary Sinise, Tim Robbins… troppo ambizioso aspettarsi di più?

Scroll To Top