Home > Recensioni > Moonrise Kingdom – Una Fuga D’amore
  • Moonrise Kingdom – Una Fuga D’amore

    Diretto da Wes Anderson

    Data di uscita: 05-12-2012

    vai alla scheda del film

    Loudvision:
    Lettori:

La favola di Natale

La storia di “Moonrise Kingdom” è semplice: Suzy (Kara Hayward) e Sam (Jared Gilman), ragazzi reputati problematici, sono scappati di casa e tutti il paese, i genitori di lei, il poliziotto, gli scout khaki e il loro capo, Master Ward, li cercano su un’isola.

Il film di Wes Anderson tocca una tematica difficile, la sessualità tra due dodicenni, e usa la macchina da presa in modo ardito, con tantissime panoramiche a 360 gradi.

Grandi attori, dal solito Bill Murray a una vigorosa Frances McDormand. Svettano il depresso poliziotto Bruce Willis, il caposcout Ed Norton, un invecchiatissimo Harvey Keitel e un Jason Schwartzman pazzoide.

OneLouder

“Moonrise Kingdom” ricorda con forza “I Tenenbaum”: il mondo adulto è impegnato a risolvere i propri problemi e i figli (in questo caso un po’ più giovani di quelli della famiglia Tenenbaum) sono chiusi nel loro mondo.

Ancora una volta, dopo “Rushmore” e “Darjeeling Limited”, Anderson tratta della ricerca dell’amore (in primis nell’ambiente familiare), del senso di appartenenza, dell’incomprensione e dell’incomunicabilità.

È dispersivo, cambia continuamente registro, continua a proporre personaggi convinti delle loro idee strampalate in modo tenero e ha una fortissima tensione idealistica.

Pro

Contro

Scroll To Top