Home > Recensioni > Mostri Contro Alieni
  • Mostri Contro Alieni

    Diretto da Rob Letterman, Conrad Vernon

    Data di uscita: 03-04-2009

    vai alla scheda del film

    Loudvision:
    Lettori:

Melassa di Mostri

Il governo degli Stati Uniti, per fronteggiare un’invasione aliena, libera dall’Area 51 una congrega di mostri prelevati a forza dai più famosi b-movies della storia: il prof Scarafaggio (La Mosca), Anello mancante (Il mostro della laguna nera), B.O.B (più comunemente… Blob) e Insettosauro (Godzilla). La stessa protagonista, Susan, cresciuta fino a diventare alta come un palazzo dopo essere stata colpita da un meteorite, è la controfigura animata di Daryl Hannah in “Una Donna In Crescendo”.

È un peccato che l’originalissima idea di base non basti a salvare il film, che esce decisamente malridotto dal confronto con l’altro “brutto ma buono” della Dreamworks – il lunatico orco Shrek – di cui si è probabilmente cercato di bissare il successo riproponendo la tematica antirazzista in chiave fantascientifica.
Difficile dire cosa sia andato storto. Sarà l’aver puntato troppo sulla tecnica 3D o l’aver voluto strafare cercando la simpatia a tutti i costi.
Il risultato è che le citazioni dai film di fantascienza sono innumerevoli, a volte insopportabilmente infilate a forza nella trama e risultano decisamente troppo invadenti per un film per bambini. Al contempo, le gag sono decisamente troppo puerili per far sorridere i genitori.

La pecca più grande è però forse quella della caratterizzazione dei personaggi che, pur essendo potenzialmente travolgenti – sono creature spaventose, chiuse in gabbia da 50 anni senza una valida ragione! – si rivelano essere garbati, amabili, fermi in un angolino per timore di disturbare. Insomma, i mostri più incredibilmente noiosi che la storia del cinema ricordi.

Spiace dirlo, ma siamo ben lontani dal più malriuscito film della Pixar.

Pro

Contro

Scroll To Top