Home > Recensioni > Ortone E Il Mondo Dei Chi
  • Ortone E Il Mondo Dei Chi

    Diretto da Jimmy Hayward, Steve Martino

    Data di uscita: 18-04-2008

    vai alla scheda del film

    Loudvision:
    Lettori:

Piccoli mondi in un fiore

Il bizzarro elefante Ortone un giorno avverte un debole grido d’aiuto provenire da un minuscolo granello di polvere che fluttua nell’aria. Incuriosito, lo posa su un fiore e scopre che, in realtà, il granello è un microcosmo in cui vivono i Chi, cittadini di Chi Non So, governati dal Sinda-Chi. Tutti sono felici a Chi Non So, ma la festa per il centenario di “gioia” sta per essere minacciata dalla perfida cangura che comanda la comunità della giungla di Nulla, dove vivono Ortone e i suoi amici. Il granello viene additato come pericoloso per i piccoli della comunità, affascinati dal Ortone che parla con un fiore. Ma l’elefante si dimostrerà coraggioso…
Dal libro del Dr.Seuss “Ortone E I Piccoli Chi”, i creatori de “L’era Glaciale” hanno tratto un film di animazione piacevole, ma non esilarante come il recente “Rattouille”. La voce di Ortone, nella versione italiana, è di Christian De Sica, che lascia sorridere con la sua parlata romanesca. Veronica Pivetti presta la sua voce alla cangura, mentre il Sinda-Chi è Paolo Conticini. Proprio quest’ultimo è il personaggio più riuscito, assieme all’unico maschio dei suoi 97 figli, Jo Jo, dall’aria vagamente punk, apparentemente muto e incazzato col mondo. L’inquietante e maldestro avvoltoio Vlad, invece, è una sorta di killer ingaggiato dalla cangura per distruggere l’innocuo fiorellino amico di Ortone; ha uno strano accento russo, strano perché vien da chiedersi ‘perché proprio russo?’.
Il microcosmo dei Chi è l’invenzione più felice, la voce narrante a mo’ di filastrocca regala un tocco fiabesco, dimensione perduta negli smaliziati –seppur divertentissimi- film di animazione moderni. Quasi a ricordare la buona vecchia casa Disney.

Scroll To Top