Home > Recensioni > Posti In Piedi In Paradiso
  • Posti In Piedi In Paradiso

    Diretto da Carlo Verdone

    Data di uscita: 02-03-2012

    vai alla scheda del film

    Loudvision:
    Lettori:

Correlati

La sopravvivenza dell’uomo moderno

La crisi economica partorisce i suoi figli: tre uomini divorziati e con un passato migliore del presente decidono di condividere lo stesso appartamento per abbattere le spese dell’affitto. Non si conoscono, hanno caratteri diversi ma problemi comuni. Le difficoltà uniscono e sarà proprio l’esigenza di sbarcare il lunario che darà vita a situazioni esilaranti, sovvertendo l’ordine delle cose: i padri si aggrappano ai figli, ancora di salvezza di una generazione adulta col fiato corto. Carlo Verdone, secondo una formula per lui quasi inedita, condivide la scena con una coppia di co-protagonisti, oltre alla bravissima Micaela Ramazzotti. L’incontro forzato e/o casuale di personaggi alla deriva e lo scontro tra i diversi caratteri sono alla base di un’analisi sociale moderna, tratteggiata nel solco della commedia.

OneLouder

Immancabili nevrosi condividono la sceneggiatura con il racconto corale e la crisi economica. La disgregazione familiare scopre genitori indifesi e figli maturi, e quel benessere dei tempi andati rende più amaro un presente in cui l’unica ricchezza sono i ricordi.
Non privo di momenti divertenti, la scrittura è tuttavia appesantita da passaggi ridondanti. In più, il racconto fatica a prendere una direzione netta e caracolla, come un pugile ubriaco, tra le molteplici tematiche introdotte e non sviluppate.

Pro

Contro

Scroll To Top