Home > Recensioni > Shelter – Identità Paranormali
  • Shelter – Identità Paranormali

    Diretto da Måns Mårlind, Björn Stein

    Data di uscita: 25-02-2011

    vai alla scheda del film

    Loudvision:
    Lettori:

Personalità multiple ma senza consistenza

Cara Jessup, psichiatra forense, si trova a lavorare sul caso di un ragazzo affetto dal problema di personalità multiple. Pur non credendo nell’esistenza di questo genere di malattia mentale, si fa convincere dal padre, anch’egli operante nel campo, ad interessarsi fino a scoprire che le varie personalità sono tutte vittime di omicidi. Presto perverrà a delle sconcertanti rivelazioni fino a rendersi conto che sia lei che la sua famiglia sono in grave pericolo.

OneLouder

Parte bene come un thriller psicologico dalle ottime atmosfere, ma presto si trasforma in una specie di “caciara orrorifica”, mal gestita, squilibrata e poco affascinante. Lo scontro tra scienza e fede viene raccontato semplicisticamente e mostrato in maniera involontariamente ridicola, senza considerare il fatto che molti dei passaggi narrativi e dei personaggi secondari sono banali e prevedibili. Non salvano la baracca neanche i due bravi attori protagonisti, qui sprecati e in alcuni casi anche eccessivamente sopra le righe, soprattutto per quanto riguarda Meyers. A suggellare il tutto, come se non bastasse, un finale spaventoso, non in maniera inerente il genere però.

Pro

Contro

Scroll To Top