Home > Recensioni > Sotto Il Celio Azzurro
  • Sotto Il Celio Azzurro

    Diretto da Edoardo Winspeare

    Data di uscita: 30-04-2010

    vai alla scheda del film

    Loudvision:
    Lettori:

Una Scuola Panda

L’ultimo lavoro di Edoardo Winspeare è un documentario allegramente pedagogico, in cui si racconta l’esperimento di integrazione portato avanti con passione da un gruppo di educatori del “Celio Azzurro”, piccola scuola materna a pochi passi dal Colosseo, nata nel 1990 come primo centro multiculturale per l’accoglienza di bambini stranieri in età prescolare, appartenenti a ben 32 nazionalità diverse, italiana compresa.

Il regista riesce a mimetizzare la videocamera portandola ad altezza di bambino, offrendo uno sguardo interessante anche sugli educatori, che lottano per difendere il proprio baluardo di convivenza, nonostante la condizione di precarietà perenne e l’isolamento da parte dello Stato, che tagliando fondi rende impossibile la sopravvivenza di queste realtà.

OneLouder

Prima regola dell’educatore: invertire il cannocchiale per far scoprire quant’è diverso il mondo quando cambia il punto di vista. Così i bambini crescono senza paura del diverso, in un processo di responsabilizzazione che prevede la collaborazione dei genitori, i quali si aprono alla condivisione delle proprie esperienze, che partono da 32 punti diversi del globo terrestre.

“Se si vuole tenere bassa la tensione sociale, è più utile, anche economicamente, investire sulla prevenzione, piuttosto che sulla repressione” dice il maestro Daniele, uno che non gira la faccia dall’altra parte. La scuola è la prima tappa dell’integrazione, o si preferisce una montante rabbia sociale che finisce sotto le manganellate della polizia?

Pro

Contro

Scroll To Top