Home > Recensioni > The Help

Mami alla riscossa

Jackson, Mississipi, anni ’60. È passato un secolo da “Via Col Vento” ma le mamies abitano ancora qui: domestiche afroamericane sfruttate dalla borghesia bianca come serve, cuoche e amorevoli tate. Grazie all’aiuto della giovane Skeeter (Emma Stone), aspirante scrittrice anticonformista decisa a raccogliere le loro testimonianze in un libro, la dimessa Aibileen (Viola Davis) e la fiera Minny (Octavia Spencer) guidano una piccola, gustosa rivolta – non solo letteraria – contro le loro padrone di casa, ricche, viziate e razziste. Fra queste la più spregevole è Mrs Holbrook (Bryce Dallas Howard), faro della più retrograda comunità femminile della città, nonché portavoce della proposta di far costruire in ogni casa dei bagni esterni per le domestiche di colore.

OneLouder

L’adattamento dal romanzo-fiume di Kathryn Stockett ha sbancato i botteghini americani e farà certamente razzia di Oscar. Il perché è presto detto: “The Help” è americano fino al midollo per la storia che racconta e per lo stile narrativo convenzionale, è consolatorio e superficiale, lacrimoso ma non troppo, pacatamente femminista e rivendicativo, ma sempre facilmente digeribile. Se la prospettiva fosse stata interamente “nera”, senza il filtro del personaggio di Skeeter, “The Help” sarebbe stato molto più interessante e potente.
A sollevare il prodotto dalla classica medietà hollywoodiana ci pensa l’affiatatissimo cast in cui, oltre a Viola Davis ed Octavia Spencer, spiccano il cameo della Spacek e una (sempre più) splendida Jessica Chastain.

Pro

Contro

Scroll To Top