Home > Recensioni > Tutti Intorno A Linda

Tutti Intorno A Linda

Cercasi papà per futuro bambino

Hai paura degli interventi chirurgici. Anzi, è molto più di una paura. È una fobia, è semplicemente terrore. In più, hai una vita personale/professionale/sentimentale aggrovigliata, poggiata su un equilibrio piuttosto fragile.
Il caso sceglie di farti uno scherzo crudele e così ti ritrovi addosso una diagnosi di endometriosi. Possibili soluzioni: intervento chirurgico o gravidanza terapeutica entro un anno.

È ciò che succede a Linda, protagonista dell’opera prima delle gemelle Barbara e Monica Sgambellone, che vuole diventare attrice di cinema e che, scartata l’ipotesi di entrare in sala operatoria, deve ingegnarsi a scovare un futuro papà per l’ipotetico nascituro. E non sarà facile, tra ex fidanzati, amici e amanti.

“Tutti Intorno a Linda”, presentato alle edizioni 2009 del Roma Indipendent Film Festival e del Napoli Film Festival, presenta una vicenda dalle premesse non esattamente lievi ma le affronta con spirito buffo, sfrontato, colorato, per raccontare con leggerezza la storia di Linda, trentenne dall’esistenza ancora troppo incerta che deve ormai imparare a prendere decisioni difficili, a cambiare, a venire a patti con la vita e la propria complicata crescita personale.

Scroll To Top