Home > Recensioni > Un Angelo Alla Mia Tavola

Correlati

Letteratura e sentimento

Vita di Janet Frame, la più grande scrittrice neozelandese che, per una diagnosi sbagliata di schizofrenia, rimase chiusa nove anni in manicomio e subì duecento elettroshock. Si salvò dalla lobotomia grazie a un premio letterario.
Jane Campion regala alla sua eroina un film sincero, intelligente, dettagliato. Grandissima prova di Kerry Fox, purtroppo rimasta sconosciuta al grande pubblico. Orso D’Argento a Berlino.

OneLouder

È una storia della e sulla Nuova Zelanda, è la storia di una donna, di una vita e come questa vita ne influenzò altre, e tra queste c’è sicuramente quella di Jane Campion. Dal suo incontro con Janet Frame è nato un film sensibile e profondamente femminile, dove la psicologia trova equilibrio nel sentimento. Opera composta e molto complessa, una storia e un personaggio poco semplici, simbolo di una femminilità poco addomesticabile.

Pro

Contro

Scroll To Top