Home > Recensioni > Viva L’italia
  • Viva L’italia

    Diretto da Massimiliano Bruno

    Data di uscita: 25-10-2012

    vai alla scheda del film

    Loudvision:
    Lettori:

Una commedia con la risata amara

“Viva l’Italia”, secondo film di Massimiliano Bruno, è una favola comica e irriverente, ricca di colpi di scena che attraverso la strampalata famiglia Spagnolo racconta il Bel Paese, le sue tante contraddizioni, senza risparmiare niente e nessuno.

E se un giorno un politico cominciasse a dire tutta la verità, nient’altro che la verità? Il politico in questione si chiama Michele Spagnolo (interpretato da uno straordinario Michele Placido), è uno di quei nomi che contano. Ha tre figli: Riccardo (Raoul Bova), medico integerrimo e socialmente impegnato, Susanna (Ambra Angiolini), attrice senza alcun talento e Valerio (Alessandro Gassman), un buonoanulla in carriera che deve tutto a suo padre.

In oltre tren’anni di ‘onorata’ carriera Michele Spagnolo ha anteposto i suoi interessi personali a quelli della collettività ed è passato indenne attraverso i mille scandali che hanno flagellato il nostro Paese. Dopo una notte trascorsa con una ‘promettente’ soubrette televisiva, Michele viene colto da un malore, si salva ma non senza conseguenze. L’apoplessia ha colpito proprio la parte del cervello che controlla i freni inibitori ed ora il politico dice tutto quello che gli passa per la testa. Diventa cosi una mina vagante, per se stesso, per il partito e per la sua stessa famiglia.

OneLouder

Anche questa volta Massimiliano Bruno è riuscito a colpire nel segno. Ha raccontato un’Italia dove chi non ha mai pagato il canone ottiene un posto in Rai, dove non vince la meritocrazia, dove la professionalità non importa a nessuno, dove per lavorare devi appartenere ad una lobby, dove si falsificano le cartelle criniche pur di coprie le proprie malefatte, dove ci si accontenta del meno peggio. Lo spettatore esce dalla sala ottimista che le cose possano cambiare, forse si può cambiare… boh, forse…

Pro

Contro

Scroll To Top