Home > Recensioni > Robbie Robertson: How To Become Clairvoyant
  • Robbie Robertson: How To Become Clairvoyant

    Robbie Robertson

    Loudvision:
    Lettori:

Gallina vecchia fa buon brodo

Dopo tredici anni e cinque dischi solisti, Robbie Robertson torna con un nuovo album.
Meraviglioso.
Speriamo che tutti quei gruppetti insulsi, che vanno tanto adesso, abbiano la fortuna di ascoltarlo e poi la decenza di smettere di fare musica e dedicarsi ad altro.

Il disco spazia dal country-rock a sonorità più funk e blues. Davvero un notevolissimo esempio di cosa vuol dire essere un musicista cazzuto.
Un album caldo e divertente, che scende giù come l’acqua e al secondo brano ti ritrovi già a canticchiarlo e a scuotere la testa soddisfatto. Una voce come se ne trovano poche in giro, ma questo già lo sapevamo.

Ah e se questo non vi bastasse, cari amici pretendoni della musica, il saggio Robbie vi vizia con feat. che al confronto David Hasselhoff in Sponge Bob Il Film vi sembrerà un’ideuccia da poco.

Pro

Contro

Scroll To Top