Home > Recensioni > Robert Delirio: California Republic
  • Robert Delirio: California Republic

    Robert Delirio

    Loudvision:
    Lettori:

Correlati

Delirio allo stato puro

Figura emblematica del panorama punk hardcore italiano e membro fondatore del gruppo perugino Atrox, Robert Delirio vaga da anni da un posto all’altro del pianeta in cerca di una collocazione che in questi ultimi tempi sembra aver trovato in California, luogo in cui vive e produce musica.
Robert porta la sua esperienza punk hardcore in una dimensione elettronica in cui riff di chitarra veloci e taglienti si inseriscono all’interno di una struttura che fonde assieme drum-machine, loop di basso e bpm techno.

“California Republic” è quindi un disco di una stranezza incomprensibile, fatto di fusioni sperimentali ed esplorative, dedicato a tutti coloro che non hanno paura di osare e di superare i limiti del conoscibile, orientato a ciò che potrebbe essere definito, per forma e sostanza, cyber-futurismo.
Sette velocissime tracce per un mini-CD autoprodotto, la cui durata complessiva supera di poco il quarto d’ora.
Musicalmente ci si muove tra lo spirito dissacratorio dei CCCP, le manipolazioni corali di certi Laibach e lo spirito rock’n’roll dei Sigue Sigue Sputnik, con un forte tocco techno a dare ritmo e a rendere il tutto accattivante.
Un lavoro veloce, potente e trascinante che merita decisamente un ascolto.

E per chi fosse curioso, per scelta dello stesso Robert Delirio, il mini-CD è acquistabile direttamente sul suo sito alla cifra di due dollari e 99 cent, mediante un download comprensivo di mp3 e artwork.

Scroll To Top