Home > Recensioni > Roma 2015 — Freeheld
  • Roma 2015 — Freeheld

    Diretto da Peter Sollett

    Data di uscita: 05-11-2015

    vai alla scheda del film

    Loudvision:
    Lettori:

La storia di Laurel Hester, l’agente di polizia del New Jersey che dieci anni fa, dopo una diagnosi di cancro allo stadio terminale, si è battuta perché in caso di morte la giovane compagna Stacie Andree potesse godere della sua pensione, era già stata raccontata dal cortometraggio documentario “Freeheld” di Cynthia Wade (premio Oscar nel 2008).

Dal quel corto nasce la sceneggiatura firmata da Ron Nyswaner (“Philadelphia”) per il lungometraggio di finzione, anche questo intitolato “Freeheld”, che il regista Peter Sollett presenta oggi, dopo l’anteprima di Toronto, alla Festa del Cinema di Roma 2015.

Le due protagoniste, diventate loro malgrado figure simbolo della lotta per i diritti della comunità LGBT, sono interpretata con sensibilità e convinzione da Julianne Moore e Ellen Page: grazie a loro, e agli ottimi comprimari Michael Shannon e Steve Carell, “Freeheld” è un film non sorprendente — un classicissimo dramma di impegno civile tratto da una storia vera che nulla aggiunge al genere — ma godibile ed efficace nell’affrontare un argomento indubbiamente importante.

Rispetto al documentario di Cynthia Wade (qui impegnata come produttrice a fianco, tra gli altri, di Ellen Page) che si concentrava sulle ultime settimane di vita di Laurel Hester, il “Freeheld” di Sollett racconta anche il prima: l’innamoramento di Laurel e Stacie, la loro vita insieme, lo scontro tra le loro personalità e il modo di vivere la propria omosessualità di fronte alla società.

La coppia Moore-Page sullo schermo funziona bene ed è facile affezionarsi ai loro personaggi e, per chi si lascia coinvolgere dagli aspetti più emotivi, anche piangere un po’. Se a “Freeheld” non chiedete nulla più di questo, dal 5 novembre vi aspetta in sala (con l’ingombrante sottotitolo italiano “Amore Giustizia Uguaglianza” — le sfumature di significato del titolo originale vi saranno invece chiare dopo la visione).

Pro

Contro

Scroll To Top