Home > Recensioni > Roma 2015 – Pan – Viaggio sull’Isola che non c’è
  • Roma 2015 – Pan – Viaggio sull’Isola che non c’è

    Diretto da Joe Wright

    Data di uscita: 01-12-2015

    vai alla scheda del film

    Loudvision:
    Lettori:

Peter Pan è l’eterno ragazzo, ma da dove è cominciata la sua storia immortale? Nel nuovo film a lui dedicato, presentato come evento speciale di Alice nella Città alla decima Festa del Cinema di Roma, Joe Wright ci racconta che il piccolo Peter (l’esordiente Levi Miller) era un orfanello inglese abbandonato dalla madre in circostanze misteriose.

Il suo orfanotrofio è l’oggetto delle razzie/sequestri della ciurma del pirata Barbanera (Hugh Jackman), che cerca manodopera per le sue miniere di polvere di fata sull’Isola che non c’è. Ma Peter non è un bambino come tutti gli altri, in primis perché ha uno spirito indipendente, e poi perché, chi l’avrebbe mai detto?, sa volare.

La cosa interessa i nativi dell’Isola che non c’è, guidati da Giglio Tigrato (Rooney Mara) e uno degli schiavi di Barbanera un po’ troppo cresciuto, tale James Uncino (Garrett Hedlund), persona amabile e dotata di entrambe le mani.

C’era molta attesa, e anche molta ansia visti i molti rinvii, per l’uscita di “Pan”, sbandata fantasy del regista di melodrammoni storici Joe Wright. L’occhio del regista visionario e dai finissimi gusti estetici è ben evidente, ma altrettanto evidente è che la storia raccontata viene dritta dritta dal tritacarne degli studios, che per rimpinzare il film di ingredienti di sicuro successo commerciale finisce per tirare fuori un pasticcio slabbrato come un vecchio maglione natalizio.

Hugh Jackman ci mette il suo talento e la sua professionalità per fare di Barbanera un credibile dittatore folle e eccentrico, ma il personaggio perde la sua centralità nella seconda parte del film e rimane nella memoria come un villain semplice, troppo tonto e troppo cattivo, nonostante il bel trucco.

Forse i produttori sperano in un sequel, o in una dannata trilogia, perché l’unica cosa interessante che doveva raccontarci questo film è della rivalità fra Peter Pan e Capitan Uncino, mentre invece (spoiler) il film finisce che sono ancora grossi amici.

Pro

Contro

Scroll To Top