Home > Report Live > Roma Can Dance

Roma Can Dance

All’inizio degli anni ’80 nelle fabbriche abbandonate di Detroit e alla Haçienda di Manchester esplode la cultura rave, l’elettronica inizia a ritagliarsi un forte spazio nella musica di consumo, il dj diventa il nuovo dio da osannare. Il culto ci mette poco a trasformarsi in fenomeno di massa, e a quasi vent’anni di distanza i festival di musica elettronica sono ancora fra i più interessanti del mondo.

“Dissonanze” arriva al suo decennale, e noi di Loudvision non potevamo certo mancare a uno degli eventi più importanti di tutta Italia e d’Europa.
Già di per sé un luogo suggestivo come il Palazzo dei Congressi conferisce un’aura notevole alla serata, una line-up di tutto rispetto rende l’evento un’esperienza irripetibile, un tripudio di luci e di musica, tre sale fra cui scegliere che vedono susseguirsi artisti del calibro di Darkstar, Gil Scott Heron, Pantha Du Prince, Jeff Mills, Shackleton, The Phenomenal Handclap Band, Jorir Voorn e tanti altri.

Se pensate che l’aspetto live sia stato tralasciato vi sbagliate di grosso perché la terrazza, location oltremodo affascinante, ospita i fan della musica dal vivo con una girandola di artisti eccezionali e affatto banali, oltre a una prestazione da lacrime di Gil Scott-Heron e uno show dei TPHB che supera di gran lunga la loro produzione in studio, sottolineerei la tenacia di Jamie Lidell che con passione trascina un pubblico che certo non era lì per lui.

Errare continuamente per cercare di cogliere tutta la grandezza della serata potrebbe sembrare una noia mortale, invece il senso e la bellezza di una serata così pregna di artisti e di bella musica è proprio la continua ricerca di quello che piace di più senza filtri e preconcetti, in fondo supponiamo sia questo quello che dovrebbe ricercare ogni vero appassionato di musica.

Nota negativa? Gli artisti dell’Aula Magna inspiegabilmente spostati in un corridoio.

SALONE DELLA CULTURA
Mass_Prod
Pantha Du Prince
Jeff Mills
Seth Troxler
Joris Voorn

FOYER AULA MAGNA (?!)
Darkstar
Nosaj Thing
Shackleton
Martyn
Marco Passarani

TERRAZZA
King Midas Sound
Gonjasufi
Gil Scott Heron
Jamie Lidell
The Phenomenal Handclap Band

Scroll To Top