Home > Report Live > Roma Incontra il Mondo: i Buzzcocks a Villa Ada

Roma Incontra il Mondo: i Buzzcocks a Villa Ada

di Alessia Ugolini

Lunedì 28 Luglio a salire sul palco di Villa Ada – Roma incontra il mondo, sono gli inarrestabili Buzzcock,  storico gruppo punk inglese.

Il pubblico inizia ad affollare lo spiazzo fronte palco verso le 21,30 dove un DJ Set cerca di creare il giusto mood per il concerto che sta per iniziare,  toccando tutte le sonorità del rock.

Sul chiudere delle note di “My Way” cantata da Sid Vicious, ecco che fanno capolino su un  palco decorato da un amplificatore coperto da una bandiera del Regno Unito e uno striscione con loro nome, i  Buzzcocks. Il pubblico si infiamma istantaneamente come partono le prime note di Boredom, scatenandosi in un pogo sottopalco che coinvolge persone di ogni età e sesso, ma la punta massima del delirio la si raggiunge verso la fine del concerto non appena attaccano con Harmony in my head.

Questo gruppo sembra essere fuori dal tempo, nonostante i loro volti mostrino i segni dell’età, conservano l’entusiasmo e una  grinta da adolescenti. Sul palco, i Buzzcock, si divertono e non lo nascondono, anzi coinvolgono il pubblico e riescono a trasmettere un’energia contagiosa per tutti i 90 minuti del concerto.

Ho trovato meraviglioso notare che fossero presenti non solo ragazzi più o meno giovani, ma anche famiglie con bimbi a seguito che si sono mischiate alle danze sotto palco.

Scaletta
Boredom
Fast Cars
I Don’t Mind
Autonomy
Get on your Own
Whatever Happened To?
When Love Turns Around
Why She’s The Girl From Chainstore
Sick City Sometimes
Fiction Romance
Pulse Beat
Nothing Left
Noise Annoys
Breakdown
You Say You Don’t Love Me
Promises
Love You More
What Do I Get

Bis:
Harmony In My Head
Ever Fallen In Love
Orgasm Addict
Oh Shit

Scroll To Top