Home > Rubriche > Eventi > Romantici a Milano

Romantici a Milano

Incontriamo i Modà a poche ore dalla prima tappa della tranche autunnale del Viva I Romantici Tour, che porterà la band in giro per l’Italia fino al 30 ottobre prossimo: dopo Milano Parma, Brescia, Trento, Treviso, Torino, Genova, Bologna, Rimini, Ancona, Firenze, Eboli, Acireale, Napoli e infine Roma.
Sold Out il primo appuntamento al Mediolanum Forum di Assago già preso d’assalto nel pomeriggio da un pubblico eterogeneo e di tutte le età.

La band al completo si presenta puntuale in sala stampa, ma è Kekko Silvestre, voce e leader carismatico, a prendere la parola per sottolineare prima di tutto la soddisfazione per l’enorme successo del tour estivo e per l’affermazione dell’album “Viva I Romantici”, sei settimane al primo posto nella classifica degli album più venduti e disco di diamante.

Davvero un insperato, ma meritato, traguardo per i Modà che dopo una lunga esperienza nei live si sono inizialmente affermati con il singolo “Ti Amo Veramente”, entrato a gamba tesa nelle classifiche radiofoniche e di vendita del 2004.

Parlando dello spettacolo previsto per queste nuove 15 tappe di live, Kekko sottolinea che il format del concerto sarà il medesimo del tour estivo, così come per la scaletta, a eccezion fatta di un brano, “Anche Stasera”, mai proposto e che verrà eseguito solo nella tappa milanese in ricordo di un amico morto in un incidente stradale e che sarebbe dovuto essere presente al concerto.

A chi gli chiede se la band sta già lavorando su nuovi pezzi, Kekko risponde che sì, qualcosa in pentola bolle, tra cui anche la trasposizione dell’album in spagnolo per entrare nel mercato latinoamericano, ma finito il tour vogliono anche riposarsi, ricaricare le energie e non affrettare i tempi. Probabilmente qualcun altro avrebbe cavalcato l’onda e sfruttato questo momento d’oro, ma i Modà si dichiarano fermamente intenzionati a tornare con nuova musica solo quando sentiranno di avere davvero qualcosa di nuovo da dire. Puntano sulla qualità, non sulla quantità. E nel mentre non disdegnano qualche collaborazione artistica – in particolare con Alessandra Amoroso – come quella che li ha portati sul palco dell’Ariston insieme a Emma Marrone.

E proprio a proposito dell’esperienza sanremese c’è chi evidenzia che nonostante l’ottimo piazzamento (secondi) e il successo della canzone, nei mesi successivi i Modà non sono stati così presenti nei palinsesti TV. Snobismo? “No”, ci tiene a sottolineare Kekko, “siamo stati in alcune trasmissioni come Io Canto o Top Of The Pops perché si parlava di musica e aveva senso che noi ci fossimo. Se devo andare nei programmi di gossip per commentare il Grande Fratello, ne faccio anche a meno. E non per snobismo, semplicemente perché non è il nostro mondo”.

E a chi richiede un commento ai recenti ritiri dalle scene di Ivano Fossati, di Vasco (per altre ragioni), dei REM, Kekko dichiara: “Mah, ovviamente è giusto un po’ di ricambio generazionale, ma nomi di questo calibro sicuramente lasciano un’eredità enorme e un grosso vuoto presso i loro fan. Detto questo capisco anche che, dopo decenni di questa vita, di live e di viaggi ininterrotti, uno abbia anche voglia di godersi altri ambiti dell’esistenza e magari sia anche un po’ stanco fisicamente: la vita da rockstar è tutt’altro che comoda! Anche io che ho solo 33 anni a volte sono uno straccio dopo periodi di intensi live!”.

Scroll To Top