Home > Recensioni > Roxxcalibur: NWOBHM For Muthas
  • Roxxcalibur: NWOBHM For Muthas

    Roxxcalibur

    Loudvision:
    Lettori:

Somewhere back in time?

Roxxcalibur non è altro che un nick utile a celebrare le sonorità della fondamentale, nonché vetusta, New Wave Of British Heavy Metal (NWOBHM). A trent’anni buoni di distanza, musicisti di band minori quali Viron e Abandoned si cimentano nel rifacimento di una serie di pezzi dell’epoca in parte misconosciuti ai più, rinunciando parzialmente anche agli elementi delle moderne tecniche di registrazione.

L’impossibilità per un simile disco di avere successo commerciale testimonia la pura passione che c’è dietro i musicisti impegnati nelle tredici cover, conferendo un marchio di rispetto ad un lavoro altrimenti reputabile abbastanza inutile. A brani di band come Bleak House e Radium, che pubblicarono solo singoli cadendo per questo nel limbo in maniera quasi immediata, vengono affiancate cover di formazioni che per una piccola manciata di anni sembrarono invece poter reggere la scena, come i Witchfinder General e i Grim Reaper (coverizzati infatti col pezzo più celebre, “See You In Hell”). La timbrica vocale del cantante Alexx Stahl, abbastanza alta, conferisce l’azzeccato piglio retro alle canzoni proposte, mentre le chitarre fanno il loro dovere nel riproporre quei groove assai melodici che erano un elemento distintivo del movimento artistico.

“NWOBHM For Muthas” è un documentario sonoro vecchio di decenni rimontato a nuovo a beneficio delle giovani generazioni. Il suo contenuto tuttavia è talmente di nicchia che non sembra possibile che possa uscire dalla cerchia degli ex giovani dei primi anni ’80.
Non è semplice dare un voto ad un prodotto simile, ma considerando che alla fine è un’opera di ricostruzione culturale fine a sé stessa, o ancora più semplicemente il disco di cover di una cover band dai gusti molto particolari, tanto vale considerare il bicchiere mezzo vuoto.

Le cover band sono sempre una cosa simpatica per passare una serata o per conoscere meglio un gruppo di cui si sa poco. Tuttavia, anche se, come in questo caso, ci ripropongono alcuni assaggi della gloriosa NWOBHM, sono solo un passatempo fugace ed estemporaneo. Questo è un disco per gli amanti della nicchia.

Pro

Contro

Scroll To Top