Home > Recensioni > Rumatera: 71 Gradi
  • Rumatera: 71 Gradi

    Rumatera

    Loudvision:
    Lettori:

Correlati

Il ritorno dei tosi de campagna

I Rumatera sono una band proveniente dalla provincia di Venezia che nasce nel settembre 2007. Già nel giugno 2008 pubblicano il loro primo CD omonimo, seguito nel 2009 dall’album “My Crew”. Nel settembre 2010 esce il nuovo “71 Gradi”.

La formula musicale scelta è quella di un punk-rock con un cantato demenziale in dialetto veneto, scelta appropriata allo stile musicale: come le band street-punk americane cantano nello slang dei quartieri/ghetti delle metropoli dove vivono, così i Rumatera usano il loro dialetto per raccontare la propria voglia di vivere e divertirsi in maniera sana.
Le tematiche affrontate nei testi sono una divertente e scanzonata presa in giro dei Tosi De Campagna, cioè di quei ragazzi che vengono dalla provincia rurale e sono l’opposto dei ragazzi alla moda di città.

Disco divertente e demenziale, in puro stile street-surf-skate-(eccetera)-punk-rock dalla California, dove tutto è spensieratezza ed allegria.
Per i non veneti: lo “slang” usato è comunque accessibile, di Pitura Freskiana memoria.
I testi sono eterogenei e di facile comprensione: vanno dall’allegria alle feste all’amicizia, ma parlano anche di sentimenti, amore e sesso.

Ma il vero punto di forza dei Rumatera restano le esibizioni live, con le canzoni intramezzate da discorsi e battute, raccontate sempre in dialetto, per far sì che il pubblico sia parte integrante dello show.

Pro

Contro

Scroll To Top