Home > Recensioni > Saint In A Row: Saint In A Row

Velluto importante

Album nato per non stupire ma per restare. Hanno le idee ben chiare i Saint In A Row, gruppo tutto italiano con una fusione di soft rock, jazz e un pizzico di blues.

Otto canzoni da fischiettare ma che nascondono al loro interno un lavoro ricercato basato su quella semplicità che senza tanti complimenti arriva dritta al cuore dell’ascoltatore.

C’è un po’ di tutto, è vero. Ma le varie sonorità vengono ben miscelate rendendo questo debutto discografico coerente con la linea pacata del gruppo bresciano.

Stampato anche su vinile “Saint In A Row” fila liscio per tutta la sua durata. Qualche distorsione (vedi finale della canzone “Purple”) regala quel tocco in più alla melodia del gruppo che non finirà di sicuro infagata in mezzo ad altri gruppettini senz’anima dediti a questo genere musicale.

Importanti e vellutate, ecco come vediamo le otto track del disco, che non sono abbastanza per sfamare la nostra voglia di questi santi musicali.
Con la maturazione che il tempo può portare al gruppo il prossimo album lo vogliamo doppio!

Pro

Contro

Scroll To Top