Home > Recensioni > Sakee Sed: Alle Basi Della Roncola
  • Sakee Sed: Alle Basi Della Roncola

    Sakee Sed

    Loudvision:
    Lettori:

Psichedelia

Album di tutto rispetto per l’esordio del giovane duo dei Sakee Sed. Titolo, nome del gruppo e copertina rispecchiano in pieno quanto si trova all’interno: testi e melodie stravaganti e fuori dai canoni.

L’influenza è da ricercarsi negli anni settanta, le atmosfere sono psichedeliche e i testi alternano momenti di lucidità ad altri, più frequenti, visionari o volutamente annebbiati.
Il sound è riempito da innumerevoli strumenti, inconsueti e variegati, ma mai stonati o forzatamente sovrapposti: ognuno si ritaglia i suoi spazi per poi confluire armoniosamente.

“Alle Basi Della Roncola” è un disco capace di evocare sensazioni, immagini e atmosfere, e che per farsi apprezzare dev’essere centellinato e ascoltato nel giusto mood.

Un album a cui non chiedere spiegazioni; canzoni scritte per evocare ed eseguite per essere interiorizzate. Non si lasciano cantare, le si ascolta e le si lascia entrare. Magari nell’atmosfera di un tranquillo pub di paese (in America diremmo Saloon), sigaro in bocca, carte in mano e la band sul palchetto a darsi da fare.

Pro

Contro

Scroll To Top