Home > Recensioni > Sakee Sed: Ceci N’Est Pas Un EP
  • Sakee Sed: Ceci N’Est Pas Un EP

    Sakee Sed

    Loudvision:
    Lettori:

Correlati

Sempre lavori brevi, sempre lavori buoni

Checché ne dica il titolo di questo nuovo lavoro del duo bergamasco, questo è un vero e proprio EP. In attività dal 2010, i Sakee Sed sono stati finora attivissimi musicalmente. In soli 3 anni infatti hanno dato alle stampe ben 4 lavori, 3 EP e un LP, tutti con caratteristiche simili ma con piccole dosi di inventiva e di innovazione che fanno capire come la band abbia una gran voglia di continue sperimentazioni sonore. Questo “Ceci N’Est Pas Un EP” mantiene quella base garage rock che li ha contraddistinti finora, affinando la psichedelia che era già emersa, in maniera grezza e dura, nel predecessore. 20 minuti di pura energia.

“Boccaleone”, singolo apripista del disco, racchiude sia nelle parti vocali che musicali le caratteristiche principali che hanno contraddistinto la band finora, rock and roll incisivo con voce (“effettata” stile megafono) perfettamente inserita nel contesto. Ma il top tra questi 6 brani è la closing-track “Strappi Bianchi”, ballad rock-blues quasi di memoria neilyounghiana. I Sakee Sed hanno dimostrato finora che amano lavorare sulle brevi distanze, pubblicare dischi brevi e ogni anno. Se la qualità è questa, siamo contenti che abbiano preso questa direzione.

Pro

Contro

Scroll To Top