Home > Zoom > San Diego: Ù, il nuovo album brano per brano

San Diego: Ù, il nuovo album brano per brano

Correlati

Un ascolto in bilico tra la nostalgia e quel gusto digitale del futuro, tra l’indie di oggi e l’electro-pop degli anni ’80. E quelle lunghe distese di sintetizzate a dovere su cui poggiano fiere le liriche di una scrittura che cerca anche l’ironia, fanno di questo disco il cuore pulsante e la colonna portante. Seconda prova per San Diego che pubblica per Mattonella Records/Grifo Dischi questo lavoro dal titolo emblematico “Ù” in cui riconoscersi, riscoprirsi e, in qualche misura, ritrovare il gusto di un periodo pop che oggi dura fatica a ritornare in cima alle onde della comunicazione. Dischi come questo rispolverano le origini a cui mai dobbiamo smettere di riferirci con sommo rispetto. Molto ben curato il lavoro e i suoni, ampiamente attenti a quel certo linguaggio e a quel certo modo di vivere la musica.

San Diego, “Ù”, brano per brano

Rinascente

È il manifesto della rinascita come unica salvezza e che, non a caso, apre il disco.

Uninettuno

Inizia una suggestione di un ricordo di infanzia, di un paradiso termale incastonato tra gli scogli giù in riva al mare e proiettato su un’altra persona e la consapevolezza di viversi il momento perché a breve finirà.

Doccia

Parla della solitudine vissuta all’interno di una doccia, unico momento per liberare i pensieri e le emozioni di una giornata qualunque, lontano da tutto il resto.

Lol

I luoghi vissuti messi in relazione con il vissuto social e la voglia di evadere e di andare oltre.

Ondaverde

L’impossibilità di proseguire dopo una relazione finita nonostante davanti a sé, apparentemente, non ci siano ostacoli.

Abbraccione

La visione ironica di una società e del mondo nel marasma delle situazioni che viviamo attualmente, e la voglia di unità per provare ad essere migliori o. quantomeno, diversi.

Asmr

Qualsiasi forma di dipendenza trattata su un tappeto ASMR (Autonomous Sensory Meridian Response)

Maximalismo

La voglia di minimalismo si contrappone alla voglia di non riuscire a non eliminare cose di cui pensavamo non avere bisogno, ed accettarlo.

Algida

Il mare, l’estate, le sensazioni perse di anni fa e il desiderio di ricominciare per l’ennesima volta un qualcosa che non esiste più.

Tropicale

Secondo featuring con Lo Sgargabonzi, definito da Internazionale “il migliore scrittore comico italiano”, ancora voce narrante nei panni di un personaggio completamente fuori dalle righe nella sua spiaggia post-apocalittica.

Scroll To Top