Home > Interviste > Sanremo 2019, Arisa: “Bisogna vivere e volersi bene” | CONFERENZA STAMPA

Sanremo 2019, Arisa: “Bisogna vivere e volersi bene” | CONFERENZA STAMPA

L’abbiamo conosciuta e ci avevamo chiacchierato come redazione LoudVision nel 2014, anno del “Se Vedo Te Tour”. Adesso a distanza di anni la ritroviamo sul palco dell’Ariston con il brano “Mi Sento Bene“. Arisa non si smentisce mai: la ragazza semplice della porta accanto, senza peli sulla lingua e probabilmente questo è anche il suo cavallo di battaglia.

Dopo aver ascoltato il brano durante la prima serata del Festival di Sanremo, l’artista incontra la stampa: “Il nuovo album uscirà l’8 febbraio, ed è più vicino a Sincerità. Sono contenta perché mi sono ritrovata ad essere Arisa. Dopo aver vissuto un particolare momento di malinconia, ho capito che volevo tornare alle mie radici. Sono sicura che lo apprezzerete molto, anche perché è frutto di tanti guerrieri della luce.
E poi io, sono quella che volete“.

Tra una domanda e un’altra con Arisa c’è sempre spazio per parlare di umanità, e in particolare di come vivere i rapporti umani: “Occorrerebbe essere profondi soprattutto nel presente e rendere i rapporti sempre più ricchi, e sempre più intensi. Bisogna vivere e volersi bene“.

Durante la chiacchierata in conferenza, l’artista lucana confida di tenere molto anche ad un altro brano che troveremo nel nuovo album: “Mi piacerebbe all’Eurovision tanto portare “Il Futuro ha bisogno d’amore”, è un’altra canzone a cui tengo molto.
Mi piacerebbe tanto andarci, fatemi andare!

Un’artista a tutto tondo e con una personalità abbastanza forte affinata nel tempo, e anche grazie alle sofferenze: “Quando sono arrivata a Milano ero molto ingenua, mi mancava la mia famiglia. Insomma non è stato per niente semplice. Le cose si imparano nella sofferenza. Non è stato facile accettare certe cose di me. Penso che in ognuno di noi c’è un amante preziosissimo”.

Arisa ha annunciato in diretta anche le date del tour nei club

26 marzo Perugia

27 marzo Roma

29 marzo Milano

30 marzo Firenze

5 aprile Livorno

6 aprile Cesena

8 aprile Torino

10 aprile Padova

11 aprile Brescia

Scroll To Top