Home > Recensioni > Scotch Ale: Karma +
  • Scotch Ale: Karma +

    Scotch Ale

    Data di uscita: 03-03-2012

    Loudvision:
    Lettori:

Non abbiam saputo dire no

Le discipline orientali fanno bene agli Scotch Ale. In “Karma +” il songwriting ha smerigliato le sue patinature: è tornato a sporcarsi di rock, e la produzione enfatizza il timbro più duro e diretto delle sei corde e della batteria. Anche quando si fa strada l’inedita vena funky che movimenta la ritmica, i compromessi sono pochi.

Quello che hanno sempre avuto gli Scotch Ale è la trazione anteriore travolgente, a tratti anche divertente ed ironica. L’Alessandro di oggi dimostra anche una maggiore confidenza con la propria tecnica chitarristica, componendo assoli di buona fattura e di indubbio buon gusto.

L’insieme finalmente sembra decollare, il repertorio è solido. “Seconda Chance”, la riarrangiata “Vola Via” e il singolo “Non Hai Saputo Dire No” sono ottimi esempi della loro orecchiabile energia trascinante.

La nostra scommessa su di loro può dirsi vinta. Il materiale 2009-2012 qui raccolto dimostra quanto ci avessimo visto giusto sulla capacità degli Scotch Ale di essere diversi, ma piacevoli. Oltre la tecnica, sono tra i pochi che osano avere un gusto. Che è personale, riconoscibile, ed immediato. Se proprio vogliamo trovargli un difetto, a volte ci manca di sentirli ruggire. Ma la voce di Alessandro è più portata ad esprimersi su toni alti e felini, a graffiare e all’occorrenza a far sorridere. Promossi. Provare per credere, questi pazzi nordestini hanno pure messo “Karma +” in download gratis sul loro sito.

Pro

Contro

Scroll To Top