Home > Zoom > Se mi lasci ti cancello. Anzi no.

Se mi lasci ti cancello. Anzi no.

Quella degli Swell Season è una storia talmente romanzesca da far pensare a più di una malalingua che dietro ci sia solo un’ottima strategia di marketing. Glen Hansard, musicista rock, attore e cantautore irlandese, suona nei Frames, band con cui inizia a farsi una certa reputazione nel panorama indie-rock europeo e pubblica sei dischi fra il 1991 e il 2006. Lo stesso anno esordisce con il suo primo album a nome Swell Season (omonimo) assieme a Markéta Irglová, pianista di origine ceca.

Nel frattempo John Carney, bassista nei Frames degli esordi, convince Hansard a realizzare un un film (“Once”) basato sulle canzoni di quel disco: insieme tirano in mezzo amici, parenti e fondi statali per racimolare la somma necessaria a dare il via alle riprese. La Irglová viene scelta come protagonista femminile accanto a Cillian Murphy, ma l’attore non si rivela granché come cantante e Glen, seppur titubante, accetta di interpretare lui stesso il ruolo.

Il film ottiene un inaspettato successo di pubblico, che porterà i due semisconosciuti musicisti, emozionatissimi, fin sul palco degli Academy Awards dove vincono la statuetta per miglior canzone nel 2008 con “Falling Slowly”.
Ma non è tutto: mentre il film racconta la storia di un amore mancato, l’amore sboccia davvero sul set nonostante la differenza di età (lui oggi ha 40 anni, lei 21) ed il tour che segue l’uscita della pellicola ottiene un successo strepitoso. Talmente strepitoso che, quando alla fine, come tutte le cose, la storia d’amore fra i due si consuma ed appassisce, Hansard e la Irglová non rompono il fortunato sodalizio musicale, anzi, lo traducono in musica e pubblicano “Strict Joy” (2009) in cui raccontano proprio la fine della loro relazione.

Pensavate di essere avanti aggiornando i vostri amici di ogni cambiamento di status sentimentale tramite Facebook? Ce n’è di strada da fare.

Gli Swell Season saranno in Italia per tre date a Ferrara, Roma e Milano a partire da venerdì 5 Febbraio. Non perdeteli!

Scroll To Top